sabato 15 novembre 2008

100.000 volte "Scusa" ad Obama

A meno di dieci giorni dall'uscita poco felice su Barack Obama da parte del nostro Presidente del Consiglio, su Facebook ha tagliato un traguardo importante e quanto meno sorprendente il gruppo made in Italy che chiede scusa al neo-eletto Presidente degli Stati Uniti d'America: Sorry Barack for our prime minister.. Obama scusa, Berlusconi è un coglione. Sono addirittura centomila le facce che si sono aggiunte al gruppo che dal 12 novembre è amministrato da Matteo Miramari e Guido Dassori e che è diventato nel numero di aderenti il primo in assoluto tra quelli riguardanti il nostro Presidente del Consiglio, il terzo al mondo tra quelli riguardanti Barack Obama.
Nella pagina di descrizione del gruppo si rievoca l'episodio che ha suscitato così tanto clamore: "Neanche dopo ventiquattro ore dalla vincita delle elezioni del nuovo Presidente americano Barack Hussein Obama, il premier italiano Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza con il presidente Dmitri Medvedev al Cremlino il 6 Novembre scorso, afferma che Barack Obama è giovane bello e anche abbronzato ed ha quindi tutte le qualità per avere ottimi rapporti con la Russia".

Nessun commento: