mercoledì 9 aprile 2008

Per Berlusconi e Dell'Utri Mangano è un eroe

"Mangano è un eroe" è l'affermazione di Marcello Dell'Utri pronunciata ieri e condivisa oggi da Silvio Berlusconi. E qualche domanda sorge spontanea.
Chissà quale sarebbe stato l'effetto di tale affermazione ai tempi della campagna elettorale per le Politiche del 2001, quando Marco Travaglio presentò il libro L'odore dei soldi nella trasmissione Satyricon di Daniele Luttazzi, suscitando una serie consistente di polemiche che continuarono per un bel po' di giorni a poche settimane dal voto. Per la prima volta venivano portati in maniera così forte alla ribalta sospetti sulla natura dei capitali con i quali Berlusconi iniziò la sua attività imprenditoriale negli anni Sessanta: origine e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi era il sottotitolo del saggio scritto da Travaglio a quattro mani con Elio Veltri, nel quale sia argomentava che le risorse finanziare in questione potessero aver avuto una provenienza illecita.
E' difficile immaginare, inoltre, cosa sarebbe successo sette anni fa se ai dubbi alimentati da Travaglio in tv si fosse aggiunta una replica dei diretti interessati (Dell'Utri e Berlusconi) con eloquenti parole di apprezzamento ("eroe") nei confronti di Mangano, uomo di Cosa Nostra a tutti gli effetti (condannato all'ergastolo per un duplice omicidio), stalliere per due anni presso la villa del Cavaliere ad Arcore.
Le parole pubblicate oggi e ieri dalle agenzie probabilmente nel 2001 avrebbero provocato una caduta di immagine di Silvio Berlusconi tale da causare un crollo notevole dei suoi consensi elettorali. Oggi, invece, queste affermazioni ottengono uno spazio pari o inferiore agli allarmi sui brogli elettorali, alle previsioni sull'assegnazione della Presidenza del Senato, alle polemiche poi rientrate tra Berlusconi e Napolitano, e forse potranno influire solo sul voto di persone che seguono quotidianamente la situazione politica, ma non sulle grandi masse.
Il pubblico (e anche i media, direi) col tempo finiscono per assuefarsi anche ai fatti che più dovrebbero sconvolgere e far riflettere.

1 commento:

Nicola Andrucci ha detto...

Al V-DAY del 25 aprile a Forlì presenterò il libro STATO A ROVESCIO sul processo per Mafia a Dell'Utri e i suoi rapporti con Berlusconi