venerdì 28 marzo 2008

Sondaggio Gpf: distacco Pd-Pdl enorme, scendono Sinistra e Udc

Dopo 7 giorni (l'ultima rilevazione risaliva al 20 marzo) viene pubblicato un nuovo sondaggio di Gipieffe s.p.a. realizzato per Sherpa Tv. Questo sondaggio attribuisce al centrodestra guidato da Silvio Berlusconi un vantaggio di ben 8,4 punti percentuali, 1,4 punti in più rispetto ai 7 della scorsa settimana. Una tendenza decisamente opposta a quella segnalata dagli altri istituti di sondaggi.
Secondo Gipieffe all'alleanza Partito Democratico-Italia dei valori andrebbe il 36,8% dei consensi, 4 decimi di punti in più rispetto al 20 marzo, mentre la coalizione composta da Popolo della Liberà, Lega Nord e Movimento per l'Autonomia crescerebbe di quasi due punti percentuali passando dal 43,4 al 45,2% dei voti in una settimana.
Nel dettaglio, tra le due principali coalizioni solo il Pd resta stabile al 34%. Crescono tutti gli altri. L'Idv di Di Pietro passa dal 2,4 al 2,8%. Il Pdl guadagna 1,4 punti ottenendo il 40,3%, la Lega Nord aumenta dal 4,4 al 4,7%, mentre l'Mpa si muove dallo 0,1 allo 0,2% dei consensi.
Anche per Gipieffe, così come avevano già segnalato altri 6 isituti di sondaggi, nell'ultima settimana (la settima ed ultima di confronti delle nostre medie settimanali) perde terreno la Sinistra Arcobaleno, che presenta Fausto Bertinotti come candidato alla Presidenza del Consiglio, che scende dal 7,3 al 6,6% di voti.
Perde mezzo punto l'Unione di Centro di Pier Ferdinando Casini, che passa dal 7,7 al 7,2% dal 20 al 27 marzo.
Perdono tre decimi di punto sia La Destra che il Partito Socialista, che si allontanano dalla media degli altri istituti ottenendo rispettivamente il 2 e lo 0,8% dei consensi.

Nessun commento: