mercoledì 26 marzo 2008

Sondaggio Dinamiche: il Pdl è in vantaggio di 7,3 punti

Secondo il sondaggio relaizzato da Dinamiche s.r.l. il 19 e 20 marzo, il divario tra centrosinistra e centrodestra sarebbe aumentato dai 7 punti rilevati la settimana scorsa ai 7,3 punti percentuali. L'alleanza guidata da Walter Veltroni avrebbe perso un decimo di punto, indietreggiando dal 33,9 al 33,8%, mentre lo schieramento Popolo della Libertà-Lega Nord-Movimento per l'Autonomia avrebbe guadagnato due decimi raggiungendo quota 44,1%.
Ad oggi il Partito Democratico otterrebbe il 33,3% dei consensi (era il 33,2% nel precedente sondaggio Dinamiche del 7-10 marzo) e l'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro il 3,5 (era il 3,7% nella settimana 8-15 marzo). Per quanto riguarda la coalizione di Silvio Berlusconi, guadagna qualcosina il Pdl salendo dal 37,9 al 38,1%, mentre restano più o meno stabili Lega Nord ed Mpa, che passano rispettivamente dal 5,6 al 5,5% e dallo 0,4 allo 0,5% in una settimana.
Per Dinamiche, poi, scende la Sinistra Arcobaleno dal 7,7 al 7,5% avvicinandosi alla media degli altri istituti, più bassa di mezzo punto, mentre sale l'Unione di Centro, seppur di poco, dal 6,1 al 6,3%.
Il Partito Socialista perde un decimo di punto scendendo all'1,3%, mentre La Destra resta stabile al 2%.

Nella sesta media settimanale (periodo 15-21 marzo), realizzata prendendo in considerazione 11 sondaggi di 11 diversi autori, si muove solo la Sinistra Arcobaleno, che recupera un decimo e si riporta sullo stesso livello della settimana precedente (8-14 marzo) al 7,1%.

Nessun commento: