martedì 18 marzo 2008

Sondaggio Digis: in 7 giorni Veltroni recupera 2,7 punti sul Pdl

Il secondo sondaggio della settimana 6 (15-21 marzo) descrive una situazione interessante. Il centrosinistra guidato da Walter Veltroni recupera ben 2,7 punti in 7 giorni sul centrodestra di Fini e Berlusconi, riducendo il divario da 8,2 a 6,5 punti percentuali. L'alleanza Partito Democratico-Italia dei Valori, secondo il sondaggio Digis s.r.l. pubblicato ieri e realizzato il 16 marzo, aumenta i propri consensi di un punto e mezzo rispetto alla rilevazione precedente del 9 marzo, portandosi al 38,2%, mentre la coalizione Popolo della Libertà-Lega Nord-Movimento per l'Autonomia, cala di 1,2 punti scendendo dal 45,9 al 44,7%.
Nel dettaglio aumenta il proprio bacino di voti sia il Pd, che sale di 1,1 punti dal 33,4 al 34,5%, che l'Idv che cresce di 4 decimi di punto dal 3,3 al 3,7%.
Cala di 0,7 punti, invece, il Popolo della Libertà, che scende al 40,4%, e cede mezzo punto la Lega Nord, che passa dal 4,6 al 4,1%. Resta ferma allo 0,2% l'Mpa di Raffaele Lombardo.
Per Digis, inoltre, l'Unione di Centro otterrebbe più voti della Sinistra Arcobaleno. Nei 13 sondaggi pubblicati relativi alla settimana 7-14 marzo solo due rilevazioni descrivevano un dato del genere: il sondaggio di Crespi Ricerche e quello di Gipieffe s.p.a., realizzati rispettivamente il 10 e il 13 marzo, mentre Lorien Consulting rilevava un pareggio tra sinistra radicale e centristi. Il partito di Casini rimane piuttosto stabile passando dal 7 al 6,9%, mentre la formazione della sinistra radicale scende di quasi mezzo punto dal 7,1 al 6,7%.
Restano pressochè stabili, guadagnando solo un decimo di punto sia il Partito Socialista (1,5%) che La Destra (1,6%).

Nessun commento: