domenica 16 marzo 2008

Sondaggi: per Lorien il distacco Pd-Pdl sale a 8,1 punti

Il sondaggio realizzato da Lorien Consulting s.r.l., effettuato tra l'11 e il 13 marzo, per Il Sole 24 ore è l'undicesimo della settimana 7-14 marzo (manca all'appello ancora la rilevazione di Ipr Marketing per completare il quadro).
Secondo Lorien il distacco Pd-Pdl è aumentato di ben 1,7 punti percentuali tra la prima e la seconda settimana di marzo, portandosi da 6,4 a 8,1 punti. Il centrodestra guidato da Fini e Berlusconi cresce di un punto passando dal 43 al 44%, mentre cala l'alleanza Partito Democratico-Italia dei valori, che ha Veltroni nel suo leader, dal 36,6 al 35,9%.
Nel dettaglio, il Pd cala dal 33,7 al 32,9%, mentre cresce di un decimo l'Idv di Antonio Di Pietro dal 2,9 al 3%. Dall'altra parte della barricata, cresce di ben 2,2 punti il Popolo della Libertà dal 37 al 39,2%, mentre cala di 1,2 punti la Lega Nord dal 6 al 4,8%.
Lorien segnala, inoltre, un pareggio tra Sinistra Arcobaleno e Unione di Centro, entrambe al 7,3% (7 giorni prima erano stimati rispettivamente al 7,9 e al 7,4%).
Ricordiamo che l'unico istituto di ricerca che questa settimana ha rilevato un bacino di consensi dell'Udc superiore alla sinistra radicale è stato Crespi Ricerche.
Scende di poco La Destra dal 2,1 all'1,9%. Assente il Partito Socialista, incluso nella voce "altri partiti".
Nella nostra media settimanale (sicuramente la più ricca fino ad ora con ben 11 sondaggi) in attesa di quello Ipr, il distacco Pd-Pdl rimane lo stesso. Perdono un decimo di punto Partito Democratico al 33,3% e Lega Nord al 5,2%. Recupera di nuovo un decimo l'Unione di centro che sale di nuovo al 6,5%.

Nessun commento: