mercoledì 5 marzo 2008

Sondaggi: Demoskopea conferma la frenata del Pd

Il secondo sondaggio elettorale di marzo conferma la frenata del Pd e l'inversione del trend di febbraio, caratterizzato dalla lenta ma costante rimonta della coalizione di centrosinistra composta da Partito Democratico e Italia dei Valori sul centrodestra composto da Popolo della Libertà, Lega Nord e Movimento per l'Autonomia.
Così come segnalava ieri il sondaggio di Crespi Ricerche, in quello di Demoskopea, in questi primi giorni di marzo, aumentano i consensi del Popolo della Libertà (che passa dal 40 al 40,5%) e in contemporanea calano i consensi al Partito Democratico (dal 34,5 al 33,5).
Lega Nord e Mpa restano fermi al 4 e allo 0,5%.
Italia dei Valori di Di Pietro recupera mezzo punto (dal 2 al 2,5%), compensando in parte la perdita del Pd, mentre l'Unione di Centro (alleanza tra Rosa Bianca e Udc) che passa dal 7 al 7,5%.
La Sinistra Arcobaleno scende dal 8,5 all'8%: da rilevare che Demaskopea è l'istituto che tra tutti attribuisce al partito della sinistra radicale una percentuale di voti maggiore.
Secondo Demoskopea, infine, per la terza settimana consecutiva Partito Socialista di Boselli e La Destra di Santanchè e Storace restano inchiodati alla stessa cifra: rispettivamente o,5 e 2%.

Nessun commento: