giovedì 20 marzo 2008

Sondaggio Crespi: crescono i grandi (Pd-Pdl), perdono Udc e Sinistra

Alle ore 17.00 sul sito Clandestinoweb.it è stato pubblicato un sondaggio di Crespi Ricerche relativo alle intenzioni di voto degli italiani alle prossime Elezioni Politiche, che va a sostituire nella nostra media settimanale quello realizzato il 17 aprile dallo stesso istituto di ricerca (sarebbe sbagliato inserire due sondaggi dello stesso autore).
Rispetto a 3 giorni fa secondo Crespi crescono sia la coalizione di centrosinistra che presenta Walter Veltroni come candidato premier, sia il centrodestra guidato da Berlusconi. Infatti cresce di 1,4 punti percentuali l'alleanza Partito Democratico-Italia dei Valori, che otterrebbe secondo Crespi, il 36,4% dei voti, 7,5 punti in meno del 43,9% che raggiungerebbero complessivamente Popolo della Libertà, Lega Nord e Movimento per l'Autonomia. Tre giorni fa il distacco era di 8 punti.
Il Partito Democratico passa dal 32 al 32,8%, mentre l'Idv cresce dal 3 al 3,6%. Il Pdl guadagna 1,4 punti, aumentando i suoi consensi dal 35 al 36,4%, mentre la Lega Nord ottiene mezzo punto in più raggiungendo il 6%. Nelle due principali coalizioni, secondo Crespi perde solo l'Mpa di Raffaele Lombardo, che scenderebbe di un punto all'1,5%, un risultato molto più realistico di quel 2,5% attribuito da Crespi fino ad ora e molto al di sopra della media degli altri autori di sondaggi.
Calano di parecchio la Sinistra Arcobaleno, che si ferma al 6,5% rispetto al 7,2 del 17 marzo, e l'Unione di centro che raccoglie solo il 6%, mentre nella precedente rilevazione era valutata al 7,4%. Stabili invece, La Destra al 4% e il Partito Socialista al 2%. Sia il partito guidato da Storace, che quello di Boselli, raggiungono risultati così alti solo nei sondaggi di Crespi Ricerche.
Considerando che si tratta del quarto sondaggio che inseriremo nella media settimanale, facciamo notare che in tutti i quattro sondaggi finora pubblicati relativi ad interviste realizzate nel periodo 15-22 marzo (settimana 6) rispetto a quelli della settimana precedente (8-14 marzo) è stata rilevata sempre una crescita del Pd, mentre mai un aumento di consensi di Mpa, Sinistra Arcobaleno e Udc, che stanno vivendo un momento di difficoltà.

Nessun commento: