giovedì 27 marzo 2008

Sondaggio Ipsos: cresce ancora il Pd, scende ancora la Sinistra

Nella nostra settima media settimanale (che pubblicheremo non appena avremo a disposizione 6/7 sondaggi almeno, relativi al periodo 22-28 marzo), inseriamo il sondaggio realizzato da Ipsos il 24 marzo e presentato martedì alla trasmissione Ballarò da Pagnoncelli.
Secondo Ipsos, resta invariato rispetto alla settimana scorsa il divario tra le due principali coalizioni. Sia il centrosinistra composto da Partito Democratico e Italia dei Valori sia il centrodestra composto da Popolo della Libertà, Lega Nord e Movimento per l'Autonomia crescono di due decimi di punto rispetto alla precedente rilevazione Ipsos, passando rispettivamente dal 38,1 al 38,3% e dal 44,6 al 44,8% dei consensi, mantenendo invariato il loro distacco in 6,5 punti percentuali.
Crescono di 0,2 punti sia Pd che Pdl, che raggiungono rispettivamente il 33,9 e il 39,6% dei voti. Cresce in minura minore, per Ipsos, l'Mpa di Raffaele Lombardo, che si muove dallo 0,2 allo 0,3% dei voti, mentre la Lega Nord scende dal 5 al 4,9%. Resta fermo al 4,4% l'Idv di Di Pietro.
Per quanto riguarda le altre formazioni, l'Unione di Centro, che presenta Casini come candidato alla Presidenza del Consiglio, per la quarta volta su quattro sondaggi pubblicati finora in questa settimana viene stimata al 6% (nella precedente rilevazione Ipsos era al 5,9%), mentre la Sinistra Arcobaleno indietreggia dal 6,7 al 6,5% (per Ipsos non è mai andata oltre il 7% in questa campagna elettorale).
La Destra risale oltre il 2%, dall'1,9 al 2,1%, mentre il Partito Socialista lascia sul terreno due decimi di punto rispetto alla settimana scorsa, ottenendo lo 0,7%.

Rivedendo i quattro sondaggi pubblicati questa settimana (realizzati da Crespi Ricerche, Demoskopea, Demopolis e Ipsos) notiamo che tutti hanno segnalato una crescita del Partito Democratico e un calo della Sinistra Arcobaleno rispetto alla settimana scorsa.

Nessun commento: